'
Torna su
 
 
 
 
Home Page▲  I N D I C E  Torna su



Separazione righe (stellina lampeggiante)
Separazione righe (stellina lampeggiante)
Separazione righe (stellina lampeggiante)
Separazione righe (stellina lampeggiante)





 
Nota introduttiva

L’invocazione a Horus, che Aleis­ter Crow­ley e­se­guì al Cai­ro all’E­qui­no­zio degli Dei (20 mar­zo 1904 e.v.), pro­dus­se la na­sci­ta del nuo­vo Eo­ne di Ho­rus e, po­chi gior­ni do­po, la fi­si­ca ap­pa­ri­zio­ne di Aiwas – en­ti­tà pre­ter-u­ma­na – che, nel cor­so di tre gior­ni (dalle o­re 12 alle 13 dell’8-9-10 apri­le), gli det­tò i tre ca­pi­to­li che co­sti­tui­sco­no il Li­ber Le­gis (tec­ni­ca­men­te chia­ma­to “Li­ber AL vel Le­gis”). Que­sto e­ven­to è co­no­sciu­to co­me la “Ri­ve­la­zio­ne del Cai­ro” e Crow­ley di­ven­ne il pro­fe­ta del nuo­vo Eo­ne di Ho­rus, lo scri­ba degli Dei, il pro­fe­ta Ankh-af-na-Khon­su, il sa­cer­do­te dei prìn­cipi.

Il Li­ber Le­gis (“il Li­bro della Leg­ge”), ol­tre ad es­se­re co­sti­tui­to da tre ca­pi­to­li (il pri­mo ca­pi­to­lo è de­di­ca­to a Nuit, il se­con­do a Ha­dit e il ter­zo a Ra-Hoor-Khuit), è an­che co­sti­tui­to da una Pre­fa­zio­ne (la Pre­fa­zio­ne è de­di­ca­ta a Hoor-paar-Kraat) che ven­ne det­ta­ta (11 lu­glio 1978 e.v.) a Tri­e­ste da AL (pa­ro­la che si­gni­fi­ca “Dio”).

La Prefazione al Liber AL vel Le­gis (“il Li­bro della Le­gge di Dio”) ven­ne det­tata a se­gui­to dei tre ca­pi­to­li, per­ché Ai­wass es­sen­do il mi­ni­stro di Hoor-paar-Kraat (si i­den­ti­fi­ca in “AL”) lo pre­ce­de in sen­so tem­po­rale.

 

 

Le pubblicazioni del Li­ber Legis

 

Il Liber AL vel Legis – in sen­so ma­gi­co – ven­ne pub­bli­ca­to da Aleis­ter Crow­ley per quat­tro vol­te e ad o­gni pub­bli­ca­zio­ne se­guì una guer­ra: la Guer­ra dei Bal­ca­ni, la Pri­ma Guer­ra Mon­dia­le, la Guer­ra Cino-Giap­po­ne­se e la Se­con­da Guer­ra Mon­diale.

Le prime tre guerre scoppia­ro­no do­po no­ve me­si dalla pub­bli­ca­zio­ne del Li­bro della Leg­ge, men­tre la quar­ta do­po ven­tu­no. Ciò ci for­ni­sce una me­dia ma­te­ma­ti­ca di do­di­ci me­si (9 + 9 + 9 + 21 = 48, 48 : 4 = 12).

Il Liber AL vel Legis – in sen­so ma­gi­co – ven­ne pub­bli­ca­to da me per cin­que vol­te e le sue pub­bli­ca­zio­ni cau­sa­ro­no delle re­a­zio­ni so­cia­li, na­tu­ra­li e ma­giche.

La prima pubblicazione in­ter­na (22 set­tem­bre 1980 e.v.) del Li­ber Le­gis cau­sò una re­a­zio­ne so­cia­le (po­li­ti­ca) do­po no­ve me­si, la se­con­da pub­bli­ca­zio­ne in­ter­na (21 di­cem­bre 1980 e.v.) cau­sò una re­a­zio­ne na­tu­ra­le (in Na­tu­ra) do­po quin­di­ci me­si e la ter­za pub­bli­ca­zio­ne e­ster­na (22 di­cem­bre 1982 e.v.) cau­sò una re­a­zio­ne ma­gi­ca (e­ner­ge­ti­ca) do­po do­di­ci mesi.

A questo punto possiamo no­ta­re che la som­ma tem­po­ra­le degli ef­fet­ti delle pri­me tre pub­bli­ca­zio­ni del Li­bro della Leg­ge ci for­ni­sce la me­dia ma­te­ma­ti­ca di do­di­ci me­si (9 + 15 + 12 = 36, 36 : 3 = 12). I­nol­tre dob­bia­mo ri­le­va­re che la ter­za pub­bli­ca­zio­ne e­ster­na del Li­ber Le­gis ven­ne af­fian­ca­ta, do­po tre me­si, dalla pri­ma pub­bli­ca­zio­ne par­zia­le ed in­ter­na del Li­ber AHBH (tec­ni­ca­men­te chia­ma­to “Li­ber AM vel Le­gis”), il “Li­bro dell’A­mo­re” re­la­ti­vo all’Eo­ne di Maat.

La quarta pubblicazione e­ster­na (23 set­tem­bre 1985 e.v.) del Li­ber Le­gis ven­ne af­fian­ca­ta dalla se­con­da pub­bli­ca­zio­ne par­zia­le ed e­ster­na del Li­ber AHBH ed en­tram­be cau­sa­ro­no una re­a­zio­ne na­tu­ra­le (in Na­tu­ra) do­po tren­ta­no­ve mesi.

Infine, la quinta pubblica­zio­ne e­ster­na (22 di­cem­bre 1997 e.v.) del Li­ber Le­gis ven­ne pre­sen­ta­ta as­sie­me al mio com­men­to fal­sa­to e ven­ne af­fian­ca­ta, do­po ven­ti­quat­tro me­si, dalla quin­ta pub­bli­ca­zio­ne e­ster­na del Li­ber AHBH, pre­sen­ta­ta as­sie­me al mio pri­mo com­men­to. En­tram­be le pub­bli­ca­zio­ni cau­sa­ro­no la stes­sa re­a­zio­ne so­cia­le (po­li­ti­co-eco­no­mi­ca), do­po qua­ran­ta­cin­que me­si dalla pub­bli­ca­zio­ne del Li­ber Le­gis e do­po ven­tu­no dalla pub­bli­ca­zio­ne del Li­ber AHBH.

La traduzione del Libro della Leg­ge, dall’in­gle­se all’i­ta­lia­no, con il suo pri­mo com­men­to – o com­men­to fal­sa­to – con­tie­ne degli er­ro­ri. Non po­te­vo nel 1997, quan­do ven­ne pre­sen­ta­to il te­sto con il suo com­men­to, ri­ve­la­re tut­to il re­a­le con­te­nu­to del li­bro, poi­ché era an­co­ra in es­se­re l’Eo­ne di Ho­rus. I­nol­tre in­tro­dus­si tut­ta una se­rie di ma­iu­sco­le per fal­sa­re l’im­por­tan­za at­tri­bui­ta alle pa­role.

 

Viene qui presentata – in sen­so ma­gi­co – la mia se­sta (la de­ci­ma) ed ul­ti­ma pub­bli­ca­zio­ne del Li­ber Le­gis con il suo com­men­to ve­ri­tie­ro e com­ple­to, as­sie­me alla se­sta e ul­ti­ma pub­bli­ca­zio­ne del Li­ber AHBH con il suo se­con­do com­mento.

 

La Sesta Pubblicazione
20 marzo 2008 e.v.

 

“Fa’ ciò che vuoi, sa­rà tut­ta la Legge”.

 

La traduzione del Liber Le­gis, dall’in­gle­se all’i­ta­lia­no, co­me vie­ne qui pre­sen­ta­ta è per­fet­ta e il suo se­con­do com­men­to – o com­men­to ve­ri­tie­ro – è com­ple­to. Ora pos­so far­lo per­ché sia­mo en­tra­ti (20 mar­zo 2000 e.v.) nel Mahon di Horus-Maat.

 

“Amore è la legge, amo­re sot­to la vo­lontà”.

 

Aleis­ter Crow­ley fece in tut­to tre com­men­ti al Li­ber Le­gis: il com­men­to sin­te­ti­co, il com­men­to bre­ve e il com­men­to lun­go. Gli ul­ti­mi due so­no dei com­menti par­zia­li... ten­ta­ti­vi di in­ter­pre­ta­re i ver­si che co­sti­tui­sco­no il Li­bro della Leg­ge. Il com­men­to sin­te­ti­co, in­ve­ce, è quel­lo che egli re­a­liz­zò con la sag­gez­za di Ra-Hoor-Khu-it.

Per quanto riguarda i com­men­ti al te­sto, il Li­ber Le­gis è chia­ro: due so­no i pro­fe­ti e due i com­men­ti. Uno è il com­men­to sin­te­ti­co (si ve­da AL, I, 36.) e l’al­tro è il com­men­to ve­ri­tie­ro (si ve­da AL, III, 40.). Per­tan­to sol­tan­to ai due pro­fe­ti è con­ces­so com­men­ta­re il Li­ber Legis.

 

“Ogni uomo e ogni don­na è una stella”.

 

Ora, tutte le istruzioni che ri­guar­da­no la pub­bli­ca­zio­ne del Li­ber Le­gis so­no sta­te se­gui­te (si ve­da AL, III, 39.).

 

Un segreto temporale.

Perché è stata scelta la da­ta del 20 mar­zo 2008 per la se­sta pub­bli­ca­zio­ne del Li­ber Le­gis con la se­sta del Li­ber AHBH?

Per rispondere a questa do­man­da dob­bia­mo ri­far­ci alla con­ce­zio­ne del Dra­go­ne nel suo a­spet­to ma­schi­le.

Il Dragone, in un’ottica ce­le­ste, vie­ne rap­pre­sen­ta­to dal Dra­go Ros­so Typhon (le set­te stel­le di O­rio­ne con la stel­la Si­rio del Ca­ne Mag­gio­re) e, in un’ot­ti­ca ter­re­stre, dal Dra­go-Ser­pen­te Ros­so Le­via­than, la Be­stia Sel­vag­gia dalle Ot­to Te­ste e Tre­di­ci Cor­na (le ot­to i­so­le di Ar­go­nia che e­mer­geran­no dal ma­re: set­te nell’O­cea­no A­tlan­ti­co e l’ot­ta­va nell’O­cea­no Pa­ci­fico).

Il Dragone, inteso da un pun­to di vi­sta ter­re­stre, ce­la un se­gre­to tem­po­ra­le. Que­sto è il se­gre­to, que­sto è il mes­saggio:

“Otto sono le Teste del Gran Dra­go­ne Scar­latto.

“Otto sono i Sigilli che de­vo­no es­se­re dis­sug­gel­lati.

“Il primo Sigillo è stato dis­sug­gel­la­to nel 1904.

“Tredici anni per Sigillo, in tut­to 104 anni”.

In definitiva le Otto Te­ste del Dra­go-Ser­pen­te so­no le ot­to sta­zio­ni spa­zia­li e le Tre­di­ci Cor­na gli an­ni di o­gni sta­zio­ne, per un to­ta­le di 104 an­ni. È que­sto il pe­rio­do in­tro­dut­ti­vo del Dra­go­ne, dal 20 mar­zo 1904 (E­qui­no­zio degli Dei) al 20 mar­zo 2008.

In pratica, nel periodo in­tro­dut­ti­vo del Dra­go­ne, si do­ve­va­no ef­fet­tua­re tut­te e die­ci le pub­bli­ca­zio­ni del Li­bro della Leg­ge. I­nol­tre, dal 20 mar­zo 1982 (Gran­de E­qui­no­zio) al 20 mar­zo 2008, si do­ve­va­no ef­fet­tua­re le sei pub­bli­ca­zio­ni del Li­bro dell’A­more.

Quando si verificherà l’ef­fet­to della se­sta pub­bli­ca­zio­ne del Li­ber Le­gis con la se­sta del Li­ber AHBH?

Per rispondere a questa do­man­da dob­bia­mo pren­de­re in con­si­de­ra­zio­ne la re­la­zio­ne tem­po­ra­le che in­ter­cor­re tra le pri­me cin­que pub­bli­ca­zio­ni del Li­bro della Legge.

Abbiamo visto che la som­ma tem­po­ra­le degli ef­fet­ti delle pri­me tre pub­bli­ca­zio­ni del Li­bro della Leg­ge è di tren­ta­sei me­si. I­nol­tre ab­bia­mo vi­sto che l’ef­fet­to della quar­ta pub­bli­ca­zio­ne del li­bro si ve­ri­fi­cò do­po tren­ta­no­ve me­si e l’ef­fet­to della quin­ta do­po qua­ran­ta­cinque.

Se applichiamo la gema­tria no­tia­mo: 36 = 9 (3 + 6), 39 = 12 (3 + 9), 45 = 9 (4 + 5). Per­tan­to ot­te­nia­mo la se­guen­te se­quen­za nu­me­ri­ca: 9 – 12 – 9.

Per la legge che regola l’e­qui­li­brio tra le cop­pie op­po­ste dei nu­me­ri dob­bia­mo far cor­ri­spon­de­re, all’ef­fet­to della se­sta pub­bli­ca­zio­ne del Li­ber Le­gis, il nu­me­ro do­di­ci (9 – 12 – 9 – 12).

Inoltre dobbiamo fare le se­guen­ti os­ser­va­zioni:

A) L’effetto della quarta pub­bli­ca­zio­ne del Li­ber Le­gis si ve­ri­fi­cò in tren­ta­no­ve me­si, tre me­si in più ri­spet­to alla som­ma tem­po­ra­le degli ef­fet­ti delle pri­me tre.

B) L’effetto della quinta pub­bli­ca­zio­ne del Li­ber Le­gis si ve­ri­fi­cò in qua­ran­ta­cin­que me­si, sei me­si in più ri­spet­to all’ef­fet­to della quarta.

Con questi dati possiamo por­ci la se­guen­te do­man­da: “Ri­spet­to all’ef­fet­to della quin­ta pub­bli­ca­zio­ne del li­bro, qua­le sa­rà il nu­me­ro dei me­si su­pe­rio­re a qua­ran­ta­cin­que che da­rà il nu­me­ro do­di­ci?”. Pos­sia­mo ri­spon­de­re che ap­pli­can­do alla se­quen­za nu­me­ri­ca (9 – 12 – 9 – 12) la cor­ret­ta pro­gres­sio­ne nu­me­ri­ca [36 – 39 (+ 3), 39 – 45 (+ 6), 45 – 57 (+ 12)], il pri­mo nu­me­ro pos­si­bi­le è il cin­quan­tas­et­te (5 + 7 = 12). Per­tan­to l’ef­fet­to della se­sta pub­bli­ca­zio­ne del Li­ber Le­gis si ve­ri­fi­che­rà do­po cin­quan­taset­te me­si, do­di­ci me­si in più ri­spet­to all’ef­fet­to della quin­ta, e­sat­ta­men­te il 21 di­cem­bre 2012.

Come è possibile che la pub­bli­ca­zio­ne con­giun­ta del Li­ber Le­gis e del Li­ber AHBH pos­sa sor­ti­re un ef­fet­to quan­do l’Eo­ne di Ho­rus e quel­lo di Maat non so­no più in es­se­re con l’av­ven­to (20 mar­zo 2000 e.v.) del Mahon di Horus-Maat?

Per rispondere a questa do­man­da dob­bia­mo ri­le­va­re che l’Eone di Ho­rus si ri­fà al dio Ra-Hoor-Khuit (Est), men­tre l’Eo­ne di Maat alla dea Maat (O­vest) e che l’Eo­ne di Maat si in­ne­sta, a li­vel­lo tem­po­ra­le, nell’Eo­ne di Ho­rus. I­nol­tre dob­bia­mo ri­le­va­re che il Li­ber Le­gis (si veda AL, III, 34.) di­chia­ra che, alla ca­du­ta del Gran­de E­qui­no­zio (20 mar­zo 2000 e.v.), la be­ne­di­zio­ne non ven­ga più e­lar­gi­ta a Ra-Hoor-Khuit (una for­ma di Ho­rus), poi­ché sor­ge Hruma­chis (una for­ma di Ho­rus), il Si­gno­re del dop­pio o­riz­zon­te (Est-Ovest), il Si­gno­re del Mahon di Horus-Maat. Per­tan­to l’ul­ti­ma pub­bli­ca­zio­ne con­giun­ta del Li­ber Le­gis e del Li­ber AHBH – Ho­rus con Maat – ha il po­te­re di sor­ti­re un ef­fet­to, il suo ul­ti­mo ef­fetto.

 

Le modifiche

Quando Aiwas dettò il Li­ber Le­gis non co­mu­ni­cò ad Aleis­ter Crow­ley né la pun­teg­gia­tu­ra né le let­te­re ma­iu­sco­le del te­sto. Crow­ley, in­fat­ti, dis­se che la pun­teg­gia­tu­ra dello scrit­to fu fat­ta do­po la tra­scri­zio­ne, e che al mo­men­to fu so­lo un in­sie­me di fret­to­lo­si sca­ra­boc­chi da det­ta­tu­ra. Per quan­to ri­guar­da le let­te­re ma­iu­sco­le, in­ve­ce, Crow­ley non vol­le mo­di­fi­car­le ri­spet­to al ma­no­scrit­to o­ri­gi­na­le per non ca­de­re in er­ro­re e fal­sa­re l’im­por­tan­za at­tri­bui­ta alle pa­ro­le. Per­tan­to, pur cer­can­do di te­ne­re fe­de al ma­no­scrit­to o­ri­gi­na­le, mi so­no vi­sto co­stret­to ad in­ter­ve­ni­re lad­do­ve era ne­ces­sa­rio, ap­por­tan­do delle mo­di­fiche.

In alcuni passi del testo o­ri­gi­na­le, cer­te pa­ro­le che com­pa­io­no con i pun­ti e­scla­ma­ti­vi ven­go­no se­gui­te da pa­ro­le scrit­te in mi­nu­sco­lo. Non è sta­to dif­fi­ci­le met­te­re delle ma­iu­sco­le do­po i pun­ti e­scla­ma­ti­vi, ma in al­cu­ni pas­si era d’ob­bli­go man­te­ne­re la for­ma in mi­nu­sco­lo. In al­cu­ni al­tri pas­si cer­te pa­ro­le com­pa­io­no scrit­te in mi­nu­sco­lo, ma van­no scrit­te in ma­iu­sco­lo e per­tan­to le ho mo­di­fi­ca­te. In­fi­ne ho an­che mo­di­fi­ca­to delle let­te­re ma­iu­sco­le che van­no scrit­te in mi­nu­scolo.