Ecclesia Gnostica Spiritualis Universalis

Torna all'home page
Torna indietro
Sigillo si Seth




Frank G. Ripel è il Pontefice (Giano I) dell’Ecclesia Gnostica Spiritualis Universalis che venne fondata il 20 marzo 1982.
 

 
Il vero Culto
 
Il Cristianesimo storico si basa sull’immagine della sofferenza – Gesù appeso alla croce – e della morte, esso incarna il Credo dell’assunzione della santità attraverso la sofferenza, cioè attraverso il male.
Il Cristianesimo gnostico, invece, si basa sull’immagine della felicità – Giano con le braccia e le gambe aperte, a forma di X – e della vita, esso incarna il Credo dell’assunzione della divinità attraverso la gioia, cioè attraverso il bene.
La formula della vita dichiara: “Siate felici e dignificatevi attraverso la gioia”. Questo è il nuovo Credo, questa è l’unica vera religione.
 

I quindici comandamenti
 
Primo comandamento: “Onora te stesso, e tutte le altre forme di vita”.
Secondo comandamento: “Divieni consapevole”.
Terzo comandamento: “Non uccidere”.
Quarto comandamento: “Non rubare”.
Quinto comandamento: “Non mentire”.
Sesto comandamento: “Non giudicare”.
Settimo comandamento: “Non interferire”.
Ottavo comandamento: “Non essere compassionevole”.
Nono comandamento: “Agisci con valore”.
Decimo comandamento: “Non pretendere ricompense”.
Undicesimo comandamento: “Cerca la Saggezza e applicala in tutto ciò che fai”.
Dodicesimo comandamento: “Bandisci fierezza e orgoglio”.
Tredicesimo comandamento: “Poniti al di sopra della dualità”.
Quattordicesimo comandamento: “Ricerca la Conoscenza, sempre!”.
Quindicesimo comandamento: “Non avrai altro Dio che te stesso... Fa’ ciò che vuoi, sarà tutta la Legge”.
 

I sette principi
 
Primo principio: “Nell’universo tutto è consapevolezza allo stato puro”.
Secondo principio: “Nell’universo tutto è duale, tutto è bipolare, ogni cosa ha il suo opposto e gli opposti finiscono col toccarsi”.
Terzo principio: “Nell’universo tutto è in equilibrio e la realizzazione dell’equilibrio trova espressione nell’armonia delle Forze contrapposte... la manifestazione del Ternario”.
Quarto principio: “Nell’universo esiste sempre un’affinità tra i fenomeni dello spirito e quelli della materia... come in alto così in basso”.
Quinto principio: “Nell’universo esiste la causa e esiste l’effetto, nulla è a caso, il caso è solo il nome che si dà a cause sconosciute”.
Sesto principio: “Nell’universo tutto vibra, niente è fermo, tutto è un continuo movimento vibrazionale; più alto è il livello vibrazionale, più alta è l’evoluzione dell’essere che lo incarna”.
Settimo principio: “La mutazione dell’essere riguarda il cambiamento dello stato vibrazionale dell’essere, mutazione raggiungibile attraverso lo sforzo di volontà”.
Torna all'home page
Torna indietro

Copyright © 2023 by Frank G. Ripel