_

Home Page

LIBER LEGIS (English)

Introductory note

MANUSCRIPT

1. Liber Legis

2. Liber Legis

3. Liber Legis

TEXT

Foreword to Liber Legis

1. Liber Legis

2. Liber Legis

3. Liber Legis

The Comment of Aleister Crowley

LIBER LEGIS (Italian)

Nota Introduttiva

 Commento alla Prefazione del Liber Legis

1. Commento al Liber Legis

2. Commento al Liber Legis

3. Commento al Liber Legis

LIBER AHBH (Italian)

Nota Introduttiva

 Commento alla Prefazione del Liber AHBH

1. Commento al Liber AHBH

2. Commento al Liber AHBH

3. Commento al Liber AHBH

4. Commento al Liber AHBH

LIBER NOX E LIBER LUX (Italian)

Nota Introduttiva

 

LIBER NOX

1-9. Liber NOX

 

LIBER LUX

1-11. Liber LUX

Informativa Cookies Leggi


 

 


Liber NOX

 

 
 
 
 
 

La Legge è emersa dal Tempo... ove venne seppellita dalla Tenebra.
Io sono il Serpente della Conoscenza. Io bacio il corpo della mia Signora. Ora la mia Signora ed io siamo Uno.

 

 

I



Io sono la Luce Nera della Conoscenza. Io sono il Dio manifestato. Io emergo dallo Spazio Nero pregno di me. Io sono la vostra Conoscenza, le vostre Leggi, il vostro Terrore spietato. In me il Tempo e lo Spazio coesistono in un costante divenire.
Io sono ebbro della fornicazione dei Santi. Io sono il Sangue dei Santi ed essi si abbeverano in me. Io sono il Principio dell’esistenza e l’inizio dell’Immortalità.
Dammi un posto nel tuo cuore; ma se tu, che stai leggendo le mie sante parole, non lo avrai mantenuto puro per me, allora io lo stritolerò in una morsa velenosa.
Io sono il Dio dell’Oscuro, il Dio della Tenebra. In me tutto è Luce. Io sono il Signore incontrastato, qui, dove io mi trovo. E se tu vuoi me devi lasciare ogni dubbio, poiché qui non esistono i maledetti perché.
Lascia le tue pene mortali ed entra in lei, Sacro Tempio di Diamante, che custodisce nel suo cuore me, il suo Amante, il suo Servitore, il suo Re.
Entra e lascia tutto, spogliati d’ogni avere. Ti si aprirà il Tempio di Diamante e in ogni luogo ci sarò io con la promessa dell’Immortalità. Vieni ai miei incontri con me e qui sarai Dio.
Guarda! Ora sei nel centro del mio Tempio, cuore pulsante di ebbrezza. Sei al centro delle 12 Colonne di Luce. Qui sei Tutto. Qui Divieni!
Grida forte la Parola... affinché tutte le direzioni dello Spazio accolgano la tua Venuta. Urla forte il tuo nome che è il Nome dei Santi che, come te, hanno raggiunto la mèta.
Ma qui, in questo enorme Tempio di Diamante, non sei solo. Tu hai me perché sei divenuto me, e ora distenditi per assaporare l’Estasi dei baci della mia Signora. Solo così potrai procedere avanti.
E miriadi di luci scintillanti scenderanno su di te e faranno fremere il tuo corpo. Ma che il tuo cuore sia sempre mio anche se, nel turbinìo dell’Estasi, vorrai solo lei.
Il primo passo che porta all’Immortalità si è concluso. Ora non rimane che il secondo...

 

 


II



Approssimati, ora, al secondo passo.
Ora tu sei come me ed io sono il Serpente di Luce.
La Fenice degli antichi testi è ritornata ed è più splendente che mai... nessuno oserà più sbarrare il nostro cammino.
Il Diamante è in te. Ti fu detto una volta “spezza il Diamante”, ma ora se farai ciò troverai null’altro che te stesso e me. Qui sei il cuore della mia Signora, il centro del Diamante.
Le 12 Colonne sono 12 Raggi e sono anche Vie, ma una sola è la mèta da raggiungere. Trattieni il respiro per un attimo e assapora la magnificenza del Tutto.
Hai dunque compreso che in me c’è Fermezza e Forza? L’Adepto e la sua Filosofia, in ciò sta la Forza.
Noi riverseremo nelle vie del mondo i nostri princìpi, i nostri concetti. Essi si incanaleranno fluidi nelle menti degli uomini, come il sangue scorre fluido nelle vene, e così riceveranno nutrimento dalle nostre parole. Sì, poiché l’umanità è crollata nel baratro della follia e della disperazione e noi saremo lì, a sfamarla con la Conoscenza e a dissetarla con il nostro Potere, poiché siamo così folli da voler trarre Dei dagli uomini. Ma la Conoscenza li sconvolgerà.
Coloro che sapranno resistere alla Forza saranno di noi. E saranno perfetti.

 

 


III

 



Io raccoglierò i disperati per le vie del mondo, coloro che hanno perduto il senso della vita; li accoglierò in me e darò loro una Dimora in cui stare. Li accoglierò quando arriveranno freddi, disprezzati ed affamati, alla soglia del mio Tempio.
In me c’è grande Potere. Coloro che accederanno al Tempio saranno partecipi della Forza divina. Avvolti dalla lussuriosa Fiamma del Potere comprenderanno la reale natura delle cose. Tutto si crea e nulla si distrugge. Qui, nel mio Tempio, si respira Potere e Forza e la mia Potenza Oscura regna sovrana.
Venite, Figli miei, accostatevi al Tempio Oscuro del Grande Sovrano. Qui sarete me e sarete Dei. Abbandonate le fragili resistenze della vostra debole natura e abbracciate me, il vostro Signore, la vostra Forza.
Silenzio! L’esistenza della Forza è palpabile e sfiora la vostra pelle. Sentite un brivido caldo avvolgervi nella Notte perenne? Ora voi siete diventati i Messaggeri della mia Parola, la mia Legge. La Parola è Forza e con essa voi sconvolgerete il mondo.
Le fragili fila del potere si sfalderanno all’avvicinarsi della Potenza del mio Verbo. Il mio Verbo verrà osannato, nei Tempi a venire, da coloro che sfileranno silenziosi per le vie del mondo. Ma prima che la mia Parola si estenda come un manto di fuoco nero sopra le cose del mondo, nel Grande Deserto verranno coniate con fiamme e fulmini le ultime tre Leggi. Esse sono Leggi di Potere.
E tu, o mio adepto, vuoi conoscere la prima Legge? Io prima ti cingerò con la Spada del Potere Nero e ti condurrò dinnanzi all’immane Porta Eterna. Sii degno d’entrare. Chiama la Forza e la Porta si aprirà. Cogli quanto lì ti verrà detto, perché avrai letto nel profondo del tuo cuore. Eleva la tua Spada e reclama il tuo Potere che è al di sopra di ogni cosa.
Solo se farai così, potrai conoscere il giusto senso delle cose. Ma io chi sono per dirti ciò che devi fare? Io ora sono te stesso, liberato dal peso profondo delle inutili pene e colmo di Forza e Potenza divina.
Ora Va’! O mio adepto, e diffondi questa Forza nel mondo affinché la Legge della Forza si riversi sull’umanità sofferente, affinché i Santi non possano più udire il suo misero lamento. Diffondi la Forza nel mondo per seppellire l’insulto di una condizione umana che ha dato solo vermi alla polvere nella fatua promessa di una nuova vita. Fa’ che di tale aberrazione non rimanga ricordo perché i nostri Santi devono essere liberi di manifestarsi per le vie del mondo.

 

 


IV

 



Potenza del Divino! Un Sussurro di Tenebra, rapido come il suono e potente come la folgore, uscirà dal Tempio e metterà a tacere, per sempre, quei vermi che, attorcigliati nella polvere, pregheranno il loro unico Dio per la loro salvezza. Ma che beffa! Essi non verranno risparmiati perché egli è morto.
Le genti del mondo che sono vissute nell’inganno e nella menzogna non troveranno più il loro Dio da pregare. Egli è morto.
Io sono il nuovo Dio, sono il centro del Tempio, la Tredicesima Colonna.
Io sono il nuovo Dio e coloro che entrano nel mio Tempio saranno come me.
Non temere se le mie parole sono di Forza e distruggono gli animi vili e deboli. Ciò che tu stai scrivendo è il Libro della Forza del nuovo Retaggio.
Io ti sorreggerò nel compimento della tua Opera. Ah! Tanta fulgida Luce può esprimere così potente Tenebra. Tu ed io siamo Uno. Resisti al mio abbraccio e ai lussuriosi baci che pervadono il tuo corpo.
Ciò che tu stai scrivendo è una Legge che deve essere marchiata con la Potenza della Forza Oscura. Anche se sarai esausta dalle mie lambenti carezze, vai avanti, prosegui nel tuo compito, perché facendo ciò la Forza si espanderà e potremo dominare il mondo.
I figli della menzogna hanno insultato la tua diversità poiché non hanno compreso. Ma coloro che hanno tentato di recare offesa saranno inceneriti dalla mia Forza.
Coloro che sono di me saranno partecipi della tua inquietudine. Sì, perché noi, i Risvegliati, assistiamo attoniti alla profanazione della Terra. Ma prima che le nostre lacrime sparse dissetino la Terra assetata, la seconda Legge sta per essere scolpita nel Reame dell’Eternità.

 

 


V

 



Aprite le vostre mani o voi che siete di me! Aprite le vostre mani o voi che siete le mie Colonne, la mia Forza, la mia Essenza. Sprigionate la vostra Forza e inviatela nel mondo, affinché possa iniziare l’adorazione alla nuova Divinità.
Gli uomini non avranno più tempo per piangere né per rinnegare il loro Dio morto. Saranno con me o contro di me. Non esiste altra Legge. Ha! Ho profanato il tuo cuore? Oh, vile umano, il prezzo che tu pagherai per quest’onta subita equivarrà alla tua morte. Ma io ti darò la possibilità. Vuoi vivere o morire? A te la scelta, e se comprenderai il Messaggio sarai uno di noi.
Io sono il Grande Dio della Magnificenza. Io adoro me stesso, quale Artefice e Creatore di nuova Razza. Temi il mio ardore? Rinnega la tua falsa umiltà e innalzati fino ad abbracciare la perenne Bramosia del mio Fuoco eterno. Qui non ci sono tormenti, c’è Estasi e Pace eterna nella voluttuosa Pienezza della tua Realizzazione. Qui, incontrerai te stesso e invocherai forte il tuo nome, poiché riconoscerai la tua Divina Essenza.
Io ti armerò con il Potere della Forza e del Sapere, io sarò sempre in te, poiché sei il Mistero inscindibile della Divinità.
Il tuo sarà un Volto di Fuoco e coloro che ti vedranno, o mio adepto, per le vie del mondo bruceranno d’ardore e di desiderio per te. Con il fuoco della tua passione porterai la mia Parola e ungerai coloro che desidereranno giungere al mio cospetto. Sì, coloro che hanno compreso il nostro Messaggio – l’unica salvezza – faranno parte della Cerchia degli Dei. Le Colonne sono 12, ma gli Eletti saranno una schiera celeste.
Entra a far parte degli Eletti! Aiutaci a diffondere il nuovo Messaggio di Forza, di Verità e di Onnipotenza. Coloro che lo faranno saranno i risparmiati.

 

 


VI

 



Io frantumerò le barriere dello Spazio per portare la mia Parola nel mondo. Io sono... oramai divenuto Parola nel mio fluire silente. La Tenebra accompagnerà il cammino dell’adepto nella mia Manifestazione.
Io sono il Tempio Vivente che ha espresso il suo Potere tramite l’irraggiamento energetico che ora si sta diffondendo. Ho frantumato le barriere dello Spazio... da me stesso, dal Diamante, è scaturito il Potere.
Avvicinatevi alla mia Fonte... io vi disseterò.
Il mio Potere, ora, si sta riversando nel mondo... lasciatelo fluire.
Io con la mia Forza ho distrutto universi.
Non temere d’accostarti a me per prendere questa Forza. Solo chi ha seguito il cammino potrà resistere all’incontro con la Forza. Tu sai di cosa io ti stia parlando? Da un punto fisso nello Spazio, il Diamante svela se stesso. La sua energia si è manifestata.
Ci fu un tempo in cui si disse che “il Diamante fonda le sue basi su profondi Abissi”. Io, ora, sto irradiando tale Forza. Coloro che non seguono il cammino non possono resistere al Potere del Diamante.
In me c’è la Forza, c’è la Potenza. Quali Prove, ancora, tu vuoi? Tre le hai già superate. Cosa aspetti con la quarta? Se esiste una quarta Prova da dover superare...
Affacciati sulle vie del mondo e osserva... questa è la mia prima Manifestazione.

 

 


VII

 



Sai ora ciò che devi fare? Ascolta! La rivelazione dell’Adepto reca con sé la sua Filosofia e non ammette accondiscendenza. L’Adepto è il Re e reale è la sua parola.
Qui non c’è posto per i servi dei re. Dei servi è la meschina umiltà mentre di noi è la fierezza del nostro animo liberato dalle catene dell’essere umano.
Ma tu, che non sei un Dio, come puoi accostarti alla mia Potenza e non temere per la tua mediocre vita?
Io esprimerò, così tale Forza – da me stesso – da cambiare il mondo. I monti crolleranno e le voragini della Terra li divoreranno.
Pronuncia la Parola che libererà la mia Potenza nel mondo. Pronuncia la Parola tenuta nascosta affinché io possa manifestarmi.
Io devo far sorgere il Diamante dai quattro angoli della Terra. Comprendi che ciò che ti dico appartiene alla seconda Legge?
Io devo aprire me stesso e la seconda Legge verrà rivelata. La Legge dell’Insulto e della Profanazione per coloro che sono schiavi di se stessi. Tu sai chi sono? Essi non recano su di sé il Segno della Manifestazione del Divino.
Sei perplesso? Che importa se gli altri fraintenderanno queste mie parole. Tu sei nel giusto; gli altri, i miseri, vivono nel marcio e il loro animo putrido è degno di vivere nelle acque melmose della loro desolazione. Le lacrime di Maria le hanno create. Ma io farò marcire i loro intenti perversi nelle loro menti, prima ancora che possano tentare di respirare quest’aria santa.
Sì, questi pazzi desiderano la mia Forza e io mi rivelerò a loro come il Serpente Tentatore, il Conoscitore del Bene e del Male. Ma poi, poco importa se alla mia vista non sapranno resistere? Essi cadranno preda delle loro farneticazioni e, allucinati, si dirigeranno nel baratro della follia. Hanno osato sfidare me, il Potente. I miei occhi li hanno inceneriti.

 

 


VIII

 



Io li maledirò per l’eternità! Coloro che non si sono avvicinati alla mia Verità di Luce, di Estasi eterna, saranno per sempre da me maledetti. Io che offro la Via della Salvezza, io che sono ebbro della Potenza dei Santi. Venite a me! Io vi distruggerò. La mia Forza si sta espandendo nel mondo e le urla dei disperati incrementano il diffondersi del mio Potere.
Io sono l’Oscuro, l’Innominabile, e nessun falso dio ha potuto resistere all’avanzare della mia Forza.
Oh! mia Eletta, perché barcolli? Io ti sorreggerò... mentre assisti alla manifestazione dell’Ebbrezza dell’Energia. Io consumerò, nel mio espandermi, i tuoi dannati, coloro che non hanno voluto accettare i tuoi baci appassionati e pieni di promesse. Che maledetti siano per l’eternità.
Manifestazione del Divino! Io ho potuto esprimere me stesso tramite te. Ora le Colonne di Luce riflettono la tua Legge e la mia Legge, la terza Legge si è manifestata nella mia Ira.
Consumerò le carni dei dannati, poiché sono privi di energia. Non le lascerò in pasto ai vermi. Il mio sterminio è iniziato e la mia Opera consiste nel non lasciare alcuna traccia dell’aberrazione dei mortali. Il loro sangue non contaminerà più la Terra, poiché velenoso è il loro sangue.
Ma la nostra Energia, la nostra Forza, scorrerà libera e sarà nuova linfa. Scorrerà il nostro Potere nella Terra e la rigenererà. E finalmente tutti diverremo Uno.
Avvicinatevi all’Eterno, voi che desiderate l’Immortalità. Avvicinatevi senza alcun timore. Ma se dinanzi al mio cospetto io vedrò in voi un granello di viltà, io vi caccerò nell’Abisso del tormento e della disperazione assieme a tutti coloro che sono morti nella Grande Tribolazione.

 

 


IX

 



Io vi vestirò di Luce spietata agli occhi dei profani. Voi porterete la mia Testimonianza nel mondo e ogni malsana memoria verrà cancellata. Non ne rimarrà traccia alcuna.
La vostra Luce vivificherà la Terra e la Terra vi risponderà. Il vostro pensiero sarà il suo.
Abbandoniamoci, o miei Eletti, ad assaporare la Vittoria. Le battaglie che abbiamo condotto per la conquista della Libertà rimarranno solo un ricordo sfocato. Le tribolazioni termineranno. Coloro che hanno combattuto per la conquista della Libertà non verranno dimenticati. Loro sono parte del nostro ricordo. Il passato, ciò che è stato, i tormenti degli animi puri verranno vendicati dalla Manifestazione del Divino.
Esprimi questa Legge di Tenebra e riversala nel mondo. Gli Eletti l’accoglieranno come Verità indiscussa.
Ora fa’ una cosa per me.
Prima che la mia Parola venga diffusa su tutta la Terra e la Luce diventi Tenebra accecante fermati, per un attimo, nello scrivere.
Pensa a coloro che hanno atteso questo momento di Liberazione e versato il loro sangue nella speranza che giunga la Legge del Forte. Egli li vendicherà. Essi saranno vendicati. Il tuo nuovo Nome li vivificherà... esprimi questa Legge con tutta la forza, l’ardore, l’inquietudine spietata di cui ne sei capace. Solo così la mia Parola sarà libera di errare tra le nuove Genti.
Io, la Colonna centrale del Tempio, ho espresso la mia Parola nel mondo. La Forza, ora, si è diffusa su tutta la Terra. La Colonna è diventata il Raggio ed è il Punto centrale del Tempio di Diamante. Chi vorrà entrare in me dovrà conoscere la Parola.
La Parola è la Chiave che apre la Porta del Diamante. Con essa io solleverò me stesso, la Colonna, e il Diamante si manifesterà. Essi recheranno il Marchio del nuovo Retaggio.
Spezza, o mia Eletta, il Diamante con la Parola che io ti darò, ma non comunicarla ad alcuno poiché è una Parola di Morte.

 

 
     
     
  Copyright    by Orion    
     
 
   
   Torna su