_

Home Page

LIBER LEGIS (English)

Introductory note

MANUSCRIPT

1. Liber Legis

2. Liber Legis

3. Liber Legis

TEXT

Foreword to Liber Legis

1. Liber Legis

2. Liber Legis

3. Liber Legis

The Comment of Aleister Crowley

LIBER LEGIS (Italian)

Nota Introduttiva

 Commento alla Prefazione del Liber Legis

1. Commento al Liber Legis

2. Commento al Liber Legis

3. Commento al Liber Legis

LIBER AHBH (Italian)

Nota Introduttiva

 Commento alla Prefazione del Liber AHBH

1. Commento al Liber AHBH

2. Commento al Liber AHBH

3. Commento al Liber AHBH

4. Commento al Liber AHBH

LIBER NOX E LIBER LUX (Italian)

Nota Introduttiva

 

LIBER NOX

1-9. Liber NOX

 

LIBER LUX

1-11. Liber LUX

Informativa Cookies Leggi

 

 
 


 
 

 
 

4

Commento al Liber AHBH

Maat

 
 

 
 
 
 
      Punto I  
         
 
1.
  La Parola perduta è stata ritrovata.  
 


La dea Maat afferma che la Parola perduta – IVTH – è stata ritrovata.

 

 
 
2.
 

Abraxa è il Logos, ma la mia Via porta lontano.

 
 


La dea Maat dichiara che Abraxa (una diversa grafia di Abraxas) è il Verbo (Logos), ma che la sua Via porta lontano.

 

 
 
3.
 

Il mio nome è stato pronunciato e gli Eoni dinnanzi a me si sono inchinati.

 
 


La dea Maat sostiene che il suo nome – Maat – è stato pronunciato e che gli Eoni precedenti si sono inchinati dinnanzi a lei, la Dea di Verità e Giustizia.

 

 
 
4.
 

Ixsar è la Parola che risveglia il Dormiente.

 
 


La dea Maat afferma che Ixsar (il nome segreto della dea Maat) è la Parola che risveglia il Dormiente.

 

 
 
5.
 

Abbatti le porte, solleva le Colonne, sorgerà il mio Tempio, la mia Casa, l’Eone di Maat.

 
 


La dea Maat mi incita ad abbattere gli ostacoli, ad erigere il Culto Stellare; così sorgerà il Tempio di Diamante (il mio Tempio), la Casa di Maat (la mia Casa), l’Eone di Maat.

 

 
 
6.
 

Maat è la Figlia inviolata.

 
 


La dea Maat dichiara che la Maat incarnata è la Figlia inviolata.

 

 
 
7.
 

Scopri il Quattro, otterrai il Sei e il Punto centrale sarà il Sette.

 
 


La dea Maat mi esorta a scoprire il Quattro, cioè a scoprire che dalle Acque cosmiche (Noun) nasce la Manifestazione, e così otterrò il Sei, la concezione dei poli opposti (Esagramma); e Hadit invisibile (Punto centrale) sarà il Sette, il Punto occultato.

 

 
 
8.
 

Babalon, la Regina delle Genti si è risvegliata e ora attende che il suo corpo venga pervaso dai baci lussuriosi.

 
 


La dea Maat sostiene che la Donna Scarlatta (Babalon, la Regina delle Genti) è divenuta (risvegliata) la Maat incarnata e che ora attende che il suo corpo venga pervaso dall’Estasi eterna (baci lussuriosi).

 

 
 
9.
 

Ella è nel mio Tempio, nel mio Tempio Segreto, nella Dimora inviolabile.

 
 


La dea Maat afferma che la Maat incarnata si trova nel Tempio di Diamante (nel mio Tempio Segreto), nella Dimora inviolabile (ad Ovest).

 

 
 
10.
 

E tu, la cui statura sorpassa la vastità dell’infinito, curvati sopra tutte le cose, contieni nel tuo grembo l’Essenza della Vita e divieni il Tutto.

 
 


La dea Maat, rivolgendosi alla Maat incarnata (la cui statura sorpassa la vastità dell’infinito), la esorta a curvarsi – come la dea Nuit – sopra tutte le cose, a contenere nel suo grembo l’Essenza della Vita e a divenire Nuit (Tutto).

 

 
 
11.
 

L’Estasi eterna è in te e nei baci di Nu che fanno fremere il tuo corpo. Pronuncia la Parola segreta e apri il tuo pugno affinché dal Nulla possano essere creati gli Eoni. Allarga le braccia e accogli in te l’Amato in un estatico atto, frenetico sussulto, d’Amore.

 
 


La dea Maat dichiara che l’Estasi eterna è nella Maat incarnata e nei baci di Nuit (Nu) che fanno fremere il corpo della Figlia (Maat incarnata). Poi la Dea la esorta a pronunciare la Parola segreta (AM. Forza nel senso dell’Amore) e ad aprire il proprio pugno affinché da Nuith (Nulla) possano essere creati gli Eoni. Infine la esorta ad allargare le braccia e ad accogliermi (l’Amato) in un estatico atto, frenetico sussulto, d’Amore.

 

 
 
12.
 

La Verità è nell’Eone, tu sei il centro. La Verità perduta verrà ristabilita. AM.

 
 


La dea Maat sostiene che la Verità è nell’Eone di Maat e che la Maat incarnata ne è il centro. Inoltre la Dea afferma che la Verità perduta – Culto Stellare – verrà ristabilita. Infine pronuncia la Parola AM (Forza nel senso dell’Amore).

 

 
      Punto II  
         
 
1.
  Separa la tenebra dalla luce ed entra nell’Orizzonte del Tramonto.  
 


La dea Maat esorta l’iniziato a localizzare (separa) il momento di passaggio – al Tramonto – tra la luce e la tenebra e ad entrare nell’Orizzonte, cioè nella Quarta Attenzione.

 

 
 
2.
 

L’Orizzonte è una Città, lì si trovano gli Dei.

 
 


La dea Maat dichiara che l’Orizzonte è la Città dove si trovano gli Dei.

 

 
 
3.
 

Maat è tutto questo ed oltre ancora.

 
 


La dea Maat sostiene che lei stessa è la Quarta Attenzione (tutto questo) ed oltre ancora.

 

 
 
4.
 

Al di là degli Arcobaleni di Luce, le Colonne segnano l’inizio e la fine di due realtà, il passato e il futuro.

 
 


La dea Maat afferma che al di là delle Linee Parallele (Arcobaleni di Luce) della Terza Attenzione, vi è l’Entrata (Colonne) della Quarta Attenzione che segna l’inizio e la fine dello scorrere del tempo (l’inizio e al fine di due realtà, il passato e il futuro).

 

 
 
5.
 

Entra nella Casa inviolata di Maat, il tempo è presente. La fornicazione degli elementi vibra in ogni luogo.

 
 


La dea Maat esorta l’iniziato ad entrare nella Quarta Attenzione (Casa inviolata di Maat), ove il tempo non scorre e la materia è in movimento.

 

 
 
6.
 

La Stella a Sei Punte si manifesta in Tre.

 
 


La dea Maat dichiara che l’Esagramma (Stella a Sei Punte) si manifesta nel Triangolo di Luce (Tre), la Stella a Tre Punte. Vediamo come.
L’Esagramma, come simbolo dell’unione del maschile (fuoco) e del femminile (acqua), genera il Triangolo di Luce, il simbolo dell’androgino (Aria).

 

 
 
7.
 

La Luce è AR, ma i miei insegnamenti di Verità si esprimono in AHBH.

 
 


La dea Maat afferma che la Luce è AR, ma che i suoi insegnamenti di Verità si esprimono in Amore (AHBH).

 

 
 
8.
 

Verità e Giustizia. Questo è il fondamento del nuovo Eone.

 
 


La dea Maat decreta che Verità e Giustizia sono il fondamento del nuovo Eone di Maat.

 

 
 
9.
 

Entra nella mia Casa, vibra il mio nome e la tua coscienza si espanderà ai quattro angoli dell’universo e compenetrerà l’Essenza delle cose.

 
 


La dea Maat incita la Maat incarnata ad entrare nella sua Casa (ad Ovest), a vibrare il suo nome (Maat), e la coscienza della Figlia (Maat incarnata) si espanderà nelle quattro direzioni dell’universo e compenetrerà l’Essenza delle cose.

 

 
 
10.
 

Amore è la Legge. Con l’Amore tu abbatterai le porte ed entrerai trionfante attraverso le Colonne di Arcobaleno. Io sono la Luce oltre il Grande Vuoto che si inabissa nell’Estasi vorticosa della Pienezza in un Punto.

 
 


La dea Maat dichiara che “Amore è la Legge”. Poi la Dea sostiene che con l’Amore la Figlia (Maat incarnata) abbatterà gli ostacoli ed entrerà trionfante attraverso le Colonne di Arcobaleno della Terza Attenzione. Infine afferma che lei stessa è la Luce oltre Nuu (Grande Vuoto) che si inabissa nell’Estasi vorticosa della Pienezza in un Punto, in Hadit invisibile.

 

 
 
11.
 

Ama sopra ogni cosa, poiché solamente tu comprendi il significato di questa Parola. Lasciati condurre dall’Amore attraverso i Confini, poiché tu sei al di sopra di tutte le cose manifeste. Ho chiuso la mia Parola in un baratro assonante di Tenebra che tengo racchiuso tra le mie mani. Il Cerchio è luminoso, l’interno è Nero e il Punto centrale è lucente.

 
 


La dea Maat esorta la Maat incarnata ad amare al di sopra di ogni cosa, poiché solamente la Figlia (Maat incarnata) comprende (prende in sé) il significato della Parola “Amore”. Quindi la Dea le dice di lasciarsi condurre dall’Amore attraverso i Confini delle Attenzioni, poiché lei è al di sopra di tutte le cose manifeste. Poi afferma che ha chiuso la sua Parola (AM) in un baratro assonante di Oscurità che tiene racchiuso tra le mani. Infine sostiene che la Circonferenza dell’universo non-manifesto è luminosa, che l’interno è Nero e che Hadit invisibile (Punto centrale) è lucente.

 

 
      Punto III  
       
 
1.
 

Riscopri il significato del Cinque.

 
 


La dea Maat mi esorta a riscoprire il significato del Cinque, come numero del Pentagramma (Uomo).

 

 
 
2.
 

Quello del Quattro già tu lo conosci.

 
 


La dea Maat dichiara che io già conosco il significato del numero Quattro (si veda AM, 3, I, 4.), infatti, questo numero rappresenta le Acque cosmiche (Noun).

 

 
 
3.
 

Il Sei è la Khabs, la Fonte dell’Essenza, la Vita divenuta Spirito. Io sono colei che è al di là di questo Eone. Io sono ora, poiché ora è il mio momento.

 
 


La dea Maat afferma che il numero Sei è la Stella (Khabs, la Fonte dell’Essenza, la Vita divenuta Spirito). Poi la Dea afferma di essere colei che è al di là del presente Eone di Horus. Infine sostiene che lei è pure presente ora (in questo Eone), poiché ora è il suo momento, il momento per realizzare il Mahon di Horus-Maat.

 

 
 
4.
 

Io sono la Figlia. Io sono l’ultima, dopo di me non ci saranno più altri Dei.

 
 


La dea Maat sostiene che lei è la Figlia, poiché esistono due aspetti della dea Maat: la Maat Madre e la Maat Figlia. Inoltre la Dea dichiara che è l’ultima, che dopo di lei non ci saranno più altri Dei.

 

 
 
5.
 

Getta quell’ultimo barlume di raziocinio e segui me. La mia Vita, la mia Via, la mia Volontà, il mio Amore è ciò che tu devi seguire.

 
 


La dea Maat, rivolgendosi alla Maat incarnata, la esorta ad eliminare in sé quell’ultimo barlume di raziocinio e di seguirla. Quindi la Dea dichiara che la sua Vita, la sua Via, la sua Volontà, il suo Amore è ciò che la Figlia (Maat incarnata) deve seguire.

 

 
 
6.
 

Non esiste nulla oltre che l’Amore.

 
 


La dea Maat afferma che esiste solo l’Amore.

 

 
 
7.
 

La mia Stella illuminerà il tuo cammino. Io ti condurrò attraverso un sentiero di tribolazioni, nel Reame invisibile. Io ti condurrò fino lassù, o mia Eletta, dove potrai varcare l’ultimo gradino per l’eternità.

 
 


La dea Maat dichiara che la Stella di Diamante – Culto Stellare – illuminerà il cammino iniziatico della Maat incarnata. Inoltre la Dea afferma che lei la condurrà attraverso un sentiero di tribolazioni, nel Regno di Diamante (Reame invisibile). Infine sostiene che lei la condurrà fino al grado iniziatico più alto, dove la Figlia (o mia Eletta) potrà varcare l’ultimo gradino per l’eternità, cioè realizzare il Corpo di Diamante-Folgore Spazio-Temporale.

 

 
 
8.
 

Lascia tutto ciò che non serve, perché io ti desidero nuda, vestita solamente della tua purezza e del tuo candore. In te il tuo cuore si infiamma alla mia Parola e la mia Colomba si posa sulla tua spalla.

 
 


La dea Maat incita la Maat incarnata ad abbandonare tutto ciò che non serve, perché lei la desidera nuda, vestita solamente della sua purezza e del suo candore. Quindi la Dea dichiara che il cuore della Figlia si infiamma alla sua Parola – Ion-Ra – e che la sua Colomba (il simbolo della Sophia) si posa sulla spalla della Figlia.

 

 
 
9.
 

Va’ dunque, o Figlia, tra le genti e distruggi con la forza del mio Amore i vili e i meschini. La tua arma sarà molto sottile, ma contro di essa non c’è scampo.

 
 


La dea Maat esorta la Maat incarnata ad andare tra le genti e a distruggere con la forza del suo Amore – l’Amore della Dea Maat – gli uomini selvaggi (i vili e i meschini). Quindi la Dea afferma che l’arma della Figlia – la forza dell’amore della Dea – sarà molto sottile, ma che contro di essa non c’è scampo (si veda AM, 4, VI, 6.).

 

 
 
10.
 

La Figlia si è rivelata nei secoli e la sua mano impugna la Spada di Fuoco.

 
 


La dea Maat dichiara che la Maat incarnata si è rivelata nei secoli e che la sua mano impugna la Spada della Giustizia (Spada di Fuoco).

 

 
    Punto IV  
       
 
1.
 

Scopri la Montagna. Erigi quattro Colonne, ma non tentare di scalarla. Con la forza dell’Amore ti ritroverai in cima alla Montagna, ma la vetta non esiste e sarai solamente tu e il Nulla sorretto dalle quattro Colonne.

 
 


La dea Maat mi esorta a scoprire la Montagna Sacra. Quindi la Dea mi dice di evolvermi iniziaticamente su basi solide (erigi quattro Colonne), ma di non cercare al di fuori del mio essere (non tentare di scalarla). Inoltre mi informa che con la forza dell’Amore mi ritroverò in cima alla Montagna, ma che la vetta non esiste, infatti, la ricerca deve essere interiore. E continua dicendo che sarò solamente io e il Nulla sorretto dalle mie realizzazioni (quattro Colonne).

 

 
 
2.
 

Ion-Ra è la Parola nascosta, io l’ho data a chi è di me. È il Serpente che guizza nei cuori ardenti.

 
 


La dea Maat afferma che Ion-Ra è la Parola nascosta, che ella l’ha data a chi è di lei. Quindi la Dea dichiara che la Parola nascosta è Hadit, il Serpente che guizza nei cuori ardenti degli iniziati.

 

 
 
3.
 

Ella ha la mia Corona e il mio Regno. Ella è assisa sul Trono visibile ed invisibile e governa con la potestà di tutti gli Dei. Nella mano destra reca lo Scettro, ma tu non farla adirare perché altrimenti le cose si frantumeranno e la Forza si scatenerà libera da ogni dominio.

 
 


La dea Maat dichiara che la Maat incarnata ha il suo Potere (Corona) e il suo Reame invisibile (Regno). Quindi la Dea sostiene che la Maat incarnata domina il Tonal e il Nagual (assisa sul Trono visibile e invisibile) e governa con la potestà di tutti gli Dei. Inoltre afferma che la Maat incarnata tiene nella mano destra – il lato del Tonal – lo Scettro del Potere. E continua dicendo che non devo farla adirare perché altrimenti le cose si frantumeranno e il Potere (la Forza) si scatenerà libero da ogni controllo.

 

 
 
4.
 

Ma tu sai come raggiungere il cuore dell’Amata. Ella è spietata con gli ignoranti ed è Madre adorata per i suoi Figli.

 
 


La dea Maat sostiene che io so come raggiungere il cuore della Maat incarnata (Amata). Quindi la Dea dichiara che la Maat incarnata è spietata con gli uomini selvaggi (gli ignoranti) e che è Madre adorata per gli iniziati (i suoi Figli).

 

 
 
5.
 

Porgile la mano e fatti condurre alla Soglia del suo Regno di Diamante.

 
 


La dea Maat mi dice di porgere la mano alla Maat incarnata e di farmi condurre davanti la Soglia del Reame invisibile (Regno di Diamante) della Figlia (Maat incarnata).

 

 
 
6.
 

E tu, così vestito di vari colori, ti troverai assieme a colei che ha gettato al vento i suoi gioielli e la porpora.

 
 


La dea Maat mi informa che io, così vestito di Luce (di vari colori), mi troverò assieme alla Maat incarnata, colei che ha gettato via (al vento) i suoi gioielli e la concezione della Donna Scarlatta (porpora).

 

 
 
7.
 

Così vestiti di Luce, potrete entrare nel mio Tempio di Diamante.

 
 


La dea Maat sostiene che così vestiti di vari colori (vestiti di Luce) potremo entrare nel suo Tempio Segreto (nel suo Tempio di Diamante), cioè nella Dimora inviolabile, la Casa di Maat (ad Ovest).

 

 
 
8.
 

Più in là per il momento non vi posso dire, ma molto ho da rivelare.

 
 


La dea Maat dichiara che per il momento non ci può svelare di più, ma molto ha da dire in forma velata (rivelare).

 

 
 
9.
 

La mia Casa segreta è racchiusa nei vostri cuori divini e in voi è contenuta la Chiave.

 
 


La dea Maat afferma che il suo Tempio Segreto (Casa segreta) è racchiuso nei nostri cuori divini e che in noi è contenuta la Chiave (si veda AM, 1, II, 27.).

 

 
    Punto V  
       
 
1.
 

Osserva attraverso il Cristallo. Se tu crederai in me, il Cristallo si frantumerà e tu vedrai me.

 
 


La dea Maat mi dice di guardare oltre l’Illusione (Cristallo). Quindi mi informa che se io crederò in lei, l’Illusione (Cristallo) scomparirà e io vedrò lei.

 

 
 
2.
 

Entra nella mia Dimora segreta. Qui il Diamante risplende e qui tu sei un Dio.

 
 


La dea Maat mi incita ad entrare nella sua Casa segreta (ad Ovest), e mi dice che là il Mahon di Horus-Maat risplende e che là sono un Dio.

 

 
 
3.
 

Abbandona gli uomini ciechi al loro destino sordo e profano. Essi non otterranno la salvezza.

 
 


La dea Maat mi esorta ad abbandonare gli uomini profani (gli uomini ciechi) al loro destino sordo e profano. Quindi la Dea afferma che essi non otterranno la salvezza.

 

 
 
4.
 

Ma cosa resterà della Terra dopo che mio Figlio avrà distrutto il potere con la forza dell’Ira del Potente? Cosa resterà della Terra dopo che mia Figlia avrà finito di versare tutte le sue lacrime ed i suoi occhi aridi come terra assetata bruceranno? L’Aria infuocata governerà la Terra. Gli Dei avranno conquistato il loro posto, ma io salverò un Punto dove i miei Figli renderanno grazie a me e al mio Signore.

 
 


La dea Maat si chiede che cosa resterà della Terra dopo che io (mio Figlio) avrò distrutto il potere degli uomini con la forza dell’Ira di AL (Potente). Quindi la Dea si chiede che cosa resterà della Terra dopo che la Maat incarnata (mia Figlia) avrà finito di versare tutte le sue lacrime ed i suoi occhi bruceranno. Poi afferma che l’Energia del Dragone (Aria infuocata) governerà la Terra. Infine dichiara che gli Dei del Mahon di Horus-Maat conquisteranno il loro posto, ma che lei salverà un Luogo (Punto) dove i suoi Eletti (miei Figli) renderanno grazie a lei e a Horus (mio Signore).

 

 
 
5.
 

Un Lampo che squarcia la tenebra, il cieco diviene il vedente, la Luna partorirà dei Figli e le Luci della notte si riverseranno sulla Terra.

 
 


La Dea Maat afferma: la Luce della Conoscenza (Lampo) che squarcia la tenebra dell’ignoranza, il profano che non vede la Luce della Conoscenza diviene il vedente, la Maat incarnata (Luna) avrà dei seguaci (Figli) e le Otto Stelle del cielo notturno (Luci della notte) si riverseranno sulla Terra.
Ma come il profano può vedere la Luce della Conoscenza? La può vedere soltanto tramite un Raggio di luce (un Lampo) che squarcia l’oscurità della notte.

 

 
 
6.
 

Sollevati o uomo dalla tua millenaria condizione di schiavitù, ma tu non sei degno di lasciare la terra e allora prostrati dinnanzi al tormento Divino, affonda il viso nella polvere, poiché tu non sei degno che io ti schiacci il capo.

 
 


La dea Maat incita lo schiavo umano (o uomo) a sollevarsi dalla sua millenaria condizione di schiavitù, ma subito dopo aggiunge che questi non è degno di lasciare la terra e allora gli dice di prostrarsi dinnanzi al tormento Divino, di affondare il viso nella polvere, poiché egli non è degno che lei gli schiacci la testa.

 

 
 
7.
 

La mia Collera sarà terribile. Gli Eoni di affanni e di tribolazioni non sono nulla in confronto al mio Tempo.

 
 


La dea Maat dichiara che la sua Collera sarà terribile. Quindi la Dea rivela che gli Eoni passati di affanni e di tribolazione non sono niente in confronto al suo Tempo.

 

 
 
8.
 

Ma ciò che ora io ti dico è inutile, poiché non lo comprenderai.

 
 


La dea Maat mi informa che ciò che sta per dirmi è inutile, poiché non lo comprenderò.

 

 
 
9.
 

Lascia che la mia parola vada errabonda di orecchio in orecchio, solo così la potenza della mia Forza verrà espressa liberamente.

 
 


No comment.

 

 
 
10.
 

Lascia gli ardori del tuo cuore bruciante di passione. Ciò che avete atteso, avverrà, come è accaduto, come avvenne.

 
 


No comment.

 

 
 
11.
 

Cercherete una risposta, ma voi non l’avrete.

 
 


La dea Maat ci dice che cercheremo una risposta, ma che noi non l’avremo.

 

 
 
12.
 

Non avete bisogno di conferme, il silenzio risponderà a voi, solenne e ingrato dai remoti abissi insondabili.

 
 


La dea Maat sostiene che le nostre domande non hanno bisogno di conferme, che il silenzio ci risponderà, solenne e ingrato dai remoti abissi insondabili.

 

 
 
9.
 

Il Mistero è celato nell’impenetrabile Sigillo dell’Inizio. Non scoprite il significato, poiché tale Mistero è alla base della vostra creazione.

 
 


La dea Maat afferma che il Mistero è celato nell’impenetrabile Sigillo dell’Inizio. Quindi la Dea ci esorta a non scoprire il significato di ciò che ha appena detto, perché tale Mistero è alla base della nostra creazione.

 

 
    Punto VI  
       
 
1.
 

Le Porte di Diamante si sono aperte.

 
 


La dea Maat dichiara che le Conoscenze (Porte) del Mahon di Horus-Maat si sono rese accessibili.

 

 
 
2.
 

Là, va oltre l’Illusione.

 
 


La dea Maat sostiene che nel Mahon di Horus-Maat le Conoscenze vanno oltre l’Illusione.

 

 
 
3.
 

Il Diamante si è manifestato.

 
 


La dea Maat afferma che il Mahon di Hous-Maat si è manifestato.

 

 
 
4.
 

Altri incantesimi tu non insegnerai. Accantona i rituali e fai Riti di Fuoco e d’Amore per me.

 
 


La dea Maat mi dice che nel Mahon di Horus-Maat non insegnerò altri incantesimi (così è). Quindi la Dea mi esorta ad accantonare i rituali magici e a praticare il Culto Cosmico-Stellare (Riti di Fuoco e d’Amore) per lei.

 

 
 
5.
 

La Legge è detta. AR governerà sui popoli, ma i popoli non saranno quelli che tu credi, poiché saranno i puri, i nati fuori dal peccato.

 
 


La dea Maat dichiara che la Legge è detta. Inoltre la Dea dichiara che la Luce (AR) governerà sui popoli, ma che i popoli non saranno quelli a cui penso, bensì quelli degli iniziati (i puri), i nati fuori dalla società degli uomini selvaggi.

 

 
 
6.
 

Mia Figlia terrà in pugno la Freccia di Diamante e la scaglierà quando i Tempi si ritrarranno.

 
 


La dea Maat sostiene che la Maat incarnata (mia Figlia) terrà in pugno la Freccia di Diamante (si veda AM, 4, III, 9.) e che la scaglierà quando i vecchi Tempi – quelli dell’uomo – staranno per finire.

 

 
 
7.
 

Ciò che esiste al di là dell’Illusione si salverà e morte sia per sempre al malefico Incantatore degli Abissi.

 
 


La dea Maat dichiara che ciò che esiste nel noumeno (al di là dell’Illusione) si salverà e che morte sia per sempre a Yog-Sothoth, il malefico Incantatore degli Abissi.

 

 
 
8.
 

Il Diamante sorgerà e gli Dei e altre strane mie creature coabiteranno.

 
 


La dea Maat annuncia la futura nascita del Mahon di Horus-Maat e sostiene che gli Dei ed altre strane creature coabiteranno.

 

 
 
9.
 

I cieli presto saranno diversi, un altro Sole brillerà e Phardox e Fhlivaorh domineranno ai due lati dell’orizzonte.

 
 


La dea Maat annuncia il futuro avvento dell’Età del Platino (i cieli presto saranno diversi), sostiene che un altro Sole (Hrumachis) brillerà e che Phardox (ad Est) e Fhlivaorh (ad Ovest) domineranno ai due lati dell’orizzonte.

 

 
 
10.
 

Le gesta dei miei Eroi non verranno dimenticate. Il Diamante sarà per sempre, fino a quando l’universo consumerà se stesso in una perenne bramosia di desiderio.

 
 


La dea Maat sostiene che le gesta di Phardox e Fhlivaorh (miei Eroi) non verranno dimenticate. Inoltre la Dea dichiara che il Mahon di Horus-Maat (Diamante) rimarrà per sempre, fino a quando l’universo consumerà se stesso – dissoluzione cosmica – in una perenne bramosia di desiderio.

 

 
 
11.
 

La Terra non sarà più quella, vedrà nuovi Soli, il Tempo antico sarà dimenticato ma i Segreti Signori, che vengono dalle Dimore segrete, saranno qui tra noi e con il nostro Tempo.

 
 


La dea Maat dichiara che la Terra non sarà più quella di una volta, che vedrà nuovi Tempi (Soli), che il Tempo dell’uomo sarà dimenticato ma che gli antichi Dei (i Segreti Signori), che vengono dalle Dimore segrete, saranno tra noi e con il nostro Tempo.

 

 
 
12.
 

Stai attento, Uomo, poiché ciò che tu stai ricevendo è la Legge del Diamante e la sua Forza può sconvolgere il mondo. Se tu vuoi me prendi la mia Forza e gettala sul mondo affinché la Terra possa venire iniziata e dai quattro angoli sorgere il Diamante.

 
 


La dea Maat, definendomi Uomo, mi dice di stare attento, perché ciò che sto ricevendo è la Legge del Diamante e la sua Forza può sconvolgere il mondo. Quindi la Dea mi dice che se voglio lei posso prendere la sua Forza e scagliarla sul mondo affinché la Terra possa venire iniziata e dai quattro punti cardinali (quattro angoli) sorgere il Diamante.

 

 
 
13.
 

Ma io vi prego, o voi che siete di me, di gettare questa mia Legge con forza disperata alle vie del mondo, poiché la Terra deve raggiungere il primo stadio di trasformazione.

 
 


La dea Maat ci prega (noi che siamo di lei) di scagliare questa sua Legge con forza disperata nei quattro punti cardinali (alle vie del mondo), poiché la Terra deve conquistare il primo stadio di trasmutazione alchemica.

 

 
 
14.
 

Getta le basi per il Diamante, le sue fondamenta posano su profondi e sicuri abissi.

 
 


La dea Maat mi esorta a gettare le basi conoscitive per il Mahon di Horus-Maat, poiché le sue fondamenta posano su profondi e sicuri abissi.

 

 
 
15.
 

Io vi darò l’Arma tenuta nascosta e temuta dalle genti. Con essa colpirete il mondo.

 
 


La dea Maat ci informa che ci darà l’Arma da Guerra (si veda AM, 3, III, 5.) tenuta nascosta e temuta dalla genti. Inoltre la Dea ci dice che con essa colpiremo il mondo.

 

 
 
16.
 

Io ho frantumato ogni verità con la forza della mia parola. Io ho fatto venire nuovi Giorni per la gioia degli abitanti della Città Segreta. Io ho frantumato le Ere e tutto si è risolto nella mia Verità. I Tempi sono giusti ed ho sistemato le azioni sui piatti della mia bilancia. Un Raggio perfora il suo braccio ed è da qui che scaturisce la Giustizia divina. Accostati a me e alla mia Verità. La mia Giustizia condurrà il puro nei Giardini invisibili e distruggerà il vile facendolo divenire preda di se stesso. La mia Legge è stata pronunciata, la mia Eletta vacilla nell’estasi della mia Parola. Tutto ormai è stato compiuto. La mia mano sinistra si poggia delicatamente sui vostri capi e la fiamma d’amore vibra perpetua nei vostri cuori.

 
 


La dea Maat afferma che ha frantumato ogni credenza (verità) con la forza dell’Amore (mia Parola) e che ha fatto venire nuovi Tempi (nuovi Giorni) per la gioia degli abitanti della Città degli Dei (Città Segreta). Quindi la Dea dichiara che ha frantumato le Epoche storiche (Ere) e che tutto si è risolto nella sua Verità. Poi sostiene che i nuovi Tempi sono giusti e che ha sistemato le azioni sui piatti della sua bilancia, la bilancia della Giustizia. Inoltre rivela che un Raggio perfora il braccio della bilancia e che da questo punto centrale – punto di equilibrio –  scaturisce la Giustizia divina. A questo punto la Dea mi dice di accostarmi a lei e alla sua Verità. E continua dicendo che la sua Giustizia condurrà l’iniziato (puro) nei Giardini invisibili e distruggerà il profano (vile) facendolo diventare vittima di se stesso. Quindi sostiene che la Legge dell’Amore (la mia Legge) è stata detta e che la Figlia, la Maat incarnata (la mia Eletta), vacilla nell’estasi dell’Amore (mia Parola). Poi afferma che, oramai, tutto è stato fatto. Infine dichiara che la sua mano sinistra si poggia delicatamente sulle nostre teste e che la passione (fiamma d’amore) vibra perpetua nei nostri cuori.

 

 
       
       
    Copyright    by Orion    
       
 
   
   Torna su