_

Home Page

LIBER LEGIS (English)

Introductory note

MANUSCRIPT

1. Liber Legis

2. Liber Legis

3. Liber Legis

TEXT

Foreword to Liber Legis

1. Liber Legis

2. Liber Legis

3. Liber Legis

The Comment of Aleister Crowley

LIBER LEGIS (Italian)

Nota Introduttiva

 Commento alla Prefazione del Liber Legis

1. Commento al Liber Legis

2. Commento al Liber Legis

3. Commento al Liber Legis

LIBER AHBH (Italian)

Nota Introduttiva

 Commento alla Prefazione del Liber AHBH

1. Commento al Liber AHBH

2. Commento al Liber AHBH

3. Commento al Liber AHBH

4. Commento al Liber AHBH

LIBER NOX E LIBER LUX (Italian)

Nota Introduttiva

 

LIBER NOX

1-9. Liber NOX

 

LIBER LUX

1-11. Liber LUX

Informativa Cookies Leggi

 
 

 
 
 

 
 

3

Commento al Liber AHBH

Horus

 
 

 
 
 
 
      Punto I  
         
 
1.
  Il guerriero ha risvegliato se stesso nella manifestazione dell’androgino.  
 

 
Il dio Horus sostiene che io (guerriero) ho risvegliato me stesso nella manifestazione di Heru-ra-ha (androgino).

 

 
 
2.
 

L’Uno è il perfetto, non il Due.

 
 

 
Il dio Horus afferma che l’Unità (Uno) è la perfezione, non la dualità (Due).

 

 
 
3.
 

Il Tre è l’assonanza della manifestazione ciclica.

 
 

 
Il dio Horus dichiara che il ternario (Tre) è l’armonia della manifestazione ciclica dell’universo.

 

 
 
4.
 

Il Quattro è il Noun.

 
 

 
Il dio Horus afferma che il Quattro rappresenta le Acque cosmiche (Noun).

 

 
 
5.
 

Il Cinque ha riscoperto se stesso ed è divenuto l’Uomo.

 
 

 
Il dio Horus sostiene che il Cinque ha riscoperto se stesso come numero del Pentagramma e che è divenuto l’Uomo (iniziato).

 

 
 
6.
 

Il Sei ha rivelato il Figlio.

 
 

 
Il dio Horus dichiara che il Sei ha rivelato il Figlio-Sole come numero dell’Esagramma.

 

 
 
7.
 

Questo basti.

 
 

 
Il dio Horus decreta che non occorre altro.

 

 
 
8.
 

Il guerriero si è rivelato nella manifestazione ciclica, ma sempre duplice dell’eternità. Heru-ra-ha. Il Dio manifestato due volte.

 
 

 
Il dio Horus sostiene che io (guerriero) mi sono rivelato nella manifestazione ciclica dell’universo, ma sempre duplice – come vita e morte – dell’eternità. Quindi il Dio dichiara che Heru-ra-ha è il Dio manifestato due volte (Ra-Hoor-Khuit e Hoor-paar-Kraat).

 

 
      Punto II  
         
 
1.
  La Fine è iniziata ora! Ascolta i miei passi di Luce nel cammino del Risveglio.  
 

 
Il dio Horus sostiene che la fine del Tempo dell’uomo è iniziato ora. Quindi il Dio mi esorta a prestare attenzione ai suoi gradi evolutivi (passi di Luce) nel cammino del Risveglio iniziatico.

 

 
 
2.
 

Sei stato temprato con il Fuoco, e l’Acqua che si è riversata su di te non ti ha fatto annegare.

 
 

 
Il dio Horus mi dice che sono stato rafforzato dalla Conoscenza del lato Luminoso della Forza (Fuoco), e che la Conoscenza del lato Oscuro della Forza (Acqua) si è riversata su di me senza farmi soccombere.

 

 
 
3.
 

Prendi ora il Fuoco e dallo alle masse. I popoli bruceranno e cercheranno la salvezza nell’Acqua.

 
 


Il dio Horus mi esorta a prendere la Conoscenza del lato Luminoso della Forza (Fuoco) e di darla alle genti. Quindi il Dio mi informa che le masse – dinnanzi a questa Conoscenza – verranno bruciate e che cercheranno la salvezza nella Conoscenza del lato Oscuro della Forza (Acqua).

 

 
 
4.
 

Ma l’Acqua li sommergerà con i Riti antichi e nulla più esisterà.

 
 

 
Il dio Horus mi informa che i popoli verranno sommersi dai Riti antichi del lato Oscuro della Forza (Acqua) e che nulla più esisterà.

 

 
 
5.
 

Solo l’Aria, lo Spirito in essenza, l’Essenza di tutte le cose resterà, e infuocata perpetuerà nel corso delle Ere il grande ritorno cosmico.

 
 

 
Il dio Horus mi rivela che solo la Conoscenza in essenza (Aria), lo Spirito in essenza, l’Essenza di tutte le cose resterà, e che infuocata perpetuerà nel corso delle Ere il grande ritorno del Tempo degli Dei.

 

 
 
6.
 

Voi siete pazzi se credete che il ciclo verrà, poiché esso già esiste, poggia su solide Colonne di Fuoco e il Trono è invisibile.

 
 

 
Il dio Horus dichiara che noi siamo pazzi se crediamo che il Tempo degli Dei (ciclo) verrà, poiché esso già esiste, che poggia su due solide Colonne di Fuoco (Ra-Hoor-Khuit e Hoor-paar-Kraat) e che il Trono d’Oro di Heru-ra-ha è invisibile.

 

 
      Punto III  
       
 
1.
 

Ti sei rivelato agli uomini ma questi ciechi non ti hanno riconosciuto.

 
 

 
Il dio Horus afferma che mi sono rivelato agli uomini profani ma questi, a causa della loro ignoranza, non mi hanno riconosciuto.

 

 
 
2.
 

Troppe perle sono state gettate e i porci affamati le hanno divorate.

 
 

 
Il dio Horus dichiara che troppe conoscenze (perle) sono state rivelate agli uomini profani (porci affamati) e loro le hanno ingurgitate senza capirle.

 

 
 
3.
 

Ma tutto questo non conduce alla Verità. Ignorali! I tuoi occhi si apriranno nella notte ed emaneranno una Luce luminosa.

 
 

 
Il dio Horus sostiene che rivelare le conoscenze agli uomini profani non li conduce alla Verità, e pertanto devo ignorarli. Quindi il Dio mi dice che i miei occhi si apriranno nel buio (notte) della non-conoscenza degli uomini profani e che emaneranno la Luce del Sapere.

 

 
 
4.
 

Guardatevi, o gente profana, dalla collera del Divino. Nulla potrà fermarlo.

 
 

 
Il dio Horus avverte gli uomini selvaggi (gente profana) di guardarsi dalla mia collera, la collera del Divino. Quindi il Dio dichiara che niente potrà fermarmi.

 

 
 
5.
 

Le Saette verranno lanciate e colpiranno i punti del mondo. I punti sono zone e le zone saranno rosse di fuoco.

 
 

 
Il dio Horus sostiene che i Raggi (Saette) dell’Arma da Guerra (si veda AM, 4, VI, 15.) verranno lanciati e che colpiranno determinati punti del mondo. Quindi il Dio precisa che i punti sono delle zone della Terra e che queste zone bruceranno (rosse di fuoco).

 

 
 
6.
 

Finisci di brancolare nel buio.

 
 

 
Il dio Horus mi esorta a finire di aggirarmi tra gli uomini profani, nel buio della loro ignoranza.

 

 
 
7.
 

Brandisci la Spada sopra il tuo capo e con un urlo selvaggio grida il tuo nome che è il nome della Terra.

 
 

 
Il dio Horus mi incita a prendere la Forza (Spada) sopra di me e con un urlo selvaggio gridare il mio nome (Sut, Nero) che è il nome (Khem, Nero) della Terra.

 

 
 
8.
 

La Grande Bestia Selvaggia dominerà sul mondo e chi oserà alzare il capo per capire il perché?

 
 

 
Il dio Horus dichiara che io (la Grande Bestia Selvaggia) dominerò sul mondo e si chiede chi pretenderà spiegazioni sul mio dominio.

 

 
 
9.
 

Il silenzio sarà la condanna di coloro che non credono, di coloro che hanno volutamente ignorato la comparsa del volto divino.

 
 

 
Il dio Horus afferma che gli uomini profani (coloro che non credono) sono condannati al silenzio e che nulla potranno dire. Poi il Dio dichiara che essi hanno volutamente ignorato la mia presenza (la comparsa del volto divino).

 

 
 
10.
 

Ma tu non smettere ancora di gettare le perle. Vai avanti imperterrito, poiché sarai tu che questa volta non sarà immolato.

 
 

 
Il dio Horus mi esorta a non smettere di rivelare le conoscenze (perle). Quindi il Dio mi dice di andare avanti imperterrito, poiché nel Mahon di Horus-Maat non sarò io ad essere immolato.

 

 
 
11.
 

Guarda nel Sole più luminoso, emana i caldi Raggi del Divino immortale.

 
 

 
Il dio Horus mi dice di guardare nel Sole Superiore (Sole più luminoso), esso emana l’Energia infuocata (i caldi Raggi) del dio ON, il Divino immortale.

 

 
    Punto IV  
       
 
1.
 

Le Colonne di Luce hanno posto le loro fondamenta negli immensi abissi.

 
 

 
Il dio Horus dichiara che l’aspetto introduttivo del Culto Cosmico-Stellare (le Colonne di Luce) ha posto le sue fondamenta negli immensi abissi.

 

 
 
2.
 

Dalle Colonne sorgerà il Sole, l’armonia regnerà in mezzo ai due Mondi.

 
 

 
Il dio Horus sostiene che dall’aspetto introduttivo del Culto Cosmico-Stellare sorgerà la Conoscenza del dio On (Sole), e che l’armonia regnerà in mezzo ai due Mondi (Tonal e Nagual).

 

 
 
3.
 

Popoli di Ere passate cammineranno in schiere lungo le vie del mondo.

 
 

 
Il dio Horus si riferisce alla visione dell’assoluto equilibrio (si veda AL, Prefazione.).

 

 
 
4.
 

Finché il Sole sarà alto la Terra vivrà attimi brucianti.

 
 

 
Il dio Horus afferma che finché la Conoscenza del dio On (il Sole) sarà alta la Terra vivrà attimi sconvolgenti.

 

 
 
5.
 

Ma gli uomini non capiranno.

 
 

 
Il dio Horus sostiene che gli uomini non capiranno i Segni della Terra.

 

 
 
6.
 

Innalzeranno il loro nuovo dio e nuovi idoli avranno da adorare.

 
 

 
Il dio Horus dichiara che gli uomini innalzeranno il dio degli interessi materiali (nuovo dio) e che i loro interessi (nuovi idoli) adoreranno.

 

 
 
7.
 

La Bacchetta del Gigante si scatenerà sulla faccia del mondo e frantumerà quel poco in cui gli uomini credono.

 
 

 
Il dio Horus afferma che l’Energia del Dragone (la Bacchetta del Gigante) si scatenerà sulla faccia della Terra e che frantumerà quel poco in cui gli uomini credono.

 

 
 
8.
 

La Stella del Mattino sorgerà ad oriente e sarà più lucente e gloriosa di un tempo.

 
 

 
Il dio Horus sostiene che il dio Hrumachis, cioè Horus-Sole all’alba (la Stella del Mattino), sorgerà ad Est e sarà più lucente e glorioso del Tempo – Eone di Iside – in cui Ishtar (Venere) apparve.

 

 
 
9.
 

Ma la sua Luce accecherà la Terra.

 
 

 
Il dio Horus dichiara che la Luce della Conoscenza del grande dio On –  Hrumachis – accecherà il Mondo.

 

 
 
10.
 

Popoli di Ere passate proseguiranno silenziosi il loro cammino lungo le vie deserte del mondo.

 
 

 
Il dio Horus si riferisce alla visione dell’assoluto equilibrio (si veda AL, Prefazione.).

 

 
    Punto V  
       
 
1.
 

Affonda le tue braccia nei baratri di Tenebra.

 
 

 
Il dio Horus mi esorta a penetrare (affonda le tue braccia) nelle profondità (baratri) dei misteri celati nel lato Oscuro della Forza (Tenebra).

 

 
 
2.
 

Agita le mani e muoverai le dense Acque Oscure. I tuoi palmi si riempiranno dell’ignota e immota Sostanza Acquea.

 
 

 
Il dio Horus mi dice di impossessarmi dei segreti (agita le mani) del lato Oscuro della Forza e così dirigerò le dense Energie Oscure (Acque Oscure). Quindi il Dio mi informa che controllerò (i tuoi palmi si riempiranno) l’ignota e immota Energia Oscura (Sostanza Acquea).

 

 
 
3.
 

Il Mare profondo è divenuto Tenebra. Affonda i tuoi nemici nelle profondità melmose della Dimensione cosmica e grida, facendo ciò, il mio nome.

 
 

 
Il dio Horus dichiara che l’Energia profonda (il Mare profondo) è divenuta il lato Oscuro della Forza. Quindi il Dio mi esorta ad affondare i miei nemici nel lato Oscuro (profondità melmose) della Forza (Dimensione cosmica) e, facendo ciò, di gridare Horus (il suo nome).

 

 
 
4.
 

Non voltarti poi indietro, poiché alle tue spalle lascerai solamente scheletri divelti.

 
 

 
Il dio Horus mi esorta a non voltarmi indietro, poiché nessuno dei miei nemici sopravviverà.

 

 
 
5.
 

Il tuo volto illuminato di Luce radiosa contrasterà il tuo cammino inondato dalla tenebra.

 
 

 
Il dio Horus mi informa che il mio volto illuminato dalla Luce del Sapere contrasterà il mio cammino inondato dalla tenebra dell’ignoranza degli uomini profani.

 

 
 
6.
 

Il tuo volto così divino, così reale, così amato.

 
 

 
Il dio Horus mi dice che il mio volto è così divino, così regale (reale), così amato dagli iniziati.

 

 
 
7.
 

Beati saranno gli occhi di colei che potranno immergersi nel tuo sguardo.

 
 

 
Il dio Horus dichiara che beati saranno gli occhi della dea Maat che potranno immergersi nel mio sguardo.

 

 
 
8.
 

La divina e regale Padrona di tutte le cose è alle porte.

 
 

 
Il dio Horus afferma che la dea Maat (la divina e regale Padrona di tutte le cose) sta per arrivare.

 

 
 
9.
 

Crea il Noun e diverrai la magnifica trasformazione del Tre.

 
 

 
Il dio Horus mi esorta a creare i germi del divenire delle Acque cosmiche (Noun) e così diverrò Heru-ra-ha (la magnifica trasformazione del Tre).

 

 
    Punto VI  
       
 
1.
 

Abbandona tutti gli affanni, le sofferenze e le follie umane. Lascia che gli uomini si distruggano l’un l’altro. La parola del Figlio è stata pronunciata e l’eco della sua voce si è fatto sentire in ogni luogo.

 
 

 
Il dio Horus esorta l’iniziato ad abbandonare tutte le tribolazioni, le sofferenze e le questioni umane. Quindi il Dio gli dice di non interferire e di lasciare che gli uomini si distruggano l’un l’altro. Inoltre dichiara che la mia parola – quella del Figlio Horus – è stata pronunciata e che l’eco della mia voce si è fatto sentire ovunque.

 

 
 
2.
 

Tormenti e tribolazioni non sono più di noi, poiché viviamo in un’altra realtà circostante il mondo profano.

 
 

 
Il dio Horus afferma che le tribolazioni non appartengono più a quegli Uomini divenuti Dei, poiché essi vivono in una realtà circostante il mondo profano.

 

 
 
3.
 

Gli Eletti seguiranno la nostra Gloria, la nostra Gioia nell’Era a venire.

 
 

 
Il dio Horus dichiara che gli Eletti seguiranno la Gloria degli Dei, la Gioia degli Dei nel Mahon di Horus-Maat.

 

 
 
4.
 

La Cerchia degli Dei sarà presto conclusa. Essi siederanno intorno al Trono e formeranno la Corona di Luce.

 
 

 
Il dio Horus sostiene che presto sarà conclusa la Cerchia degli Dei. Quindi il Dio dichiara che essi – i 12 Re – siederanno intorno al Trono d’Oro di Heru-ra-ha e che formeranno la Corona di Luce.

 

 
 
5.
 

Questa è la fine dei Tempi, i falsi profeti non esistono più da tempo e gli Uomini non conosceranno il significato della parola idolatrare.

 
 

 
Il dio Horus afferma che ciò che ha appena detto riguarda la fine dei Tempi, quando le religioni dei falsi profeti non esisteranno più e gli Uomini non conosceranno più il significato della parola idolatrare.

 

 
 
6.
 

Il Messaggio del Verbo divino è stato portato nel mondo dal dolce Vento.

 
 

 
Il dio Horus dichiara che il Messaggio di Abraxas (Verbo divino) è stato portato nel mondo dall’Energia sottile (dolce Vento).

 

 
 
7.
 

I cuori degli Uomini sapienti germoglieranno alla sua carezza.

 
 

 
Il dio Horus sostiene che i pensieri (cuori) dei Sapienti fioriranno a contatto con l’Energia sottile.

 

 
 
8.
 

Nascondetevi o uomini e non aprite gli occhi perché non siete degni di vedere i miei Figli.

 
 

 
Il dio Horus ingiunge agli uomini selvaggi di nascondersi e di non aprire gli occhi perché non sono degni di vedere gli Eletti.

 

 
 
9.
 

Un’Alba nuova nascerà e Hrumachis sorgerà dal doppio orizzonte. Una nuova Vena animerà i corpi.

 
 

 
Il dio Horus dichiara che nascerà l’Età del Platino (Alba nuova) e che il dio Hrumachis (Horus-Sole all’alba) sorgerà ad Est, come manifestazione del doppio orizzonte (Est-Ovest). Quindi il Dio sostiene che una nuova Vena (si veda AM, 2, IV, 5.), cioè una nuova Conoscenza, animerà gli uomini (corpi).

 

 
 
10.
 

Finalmente la mia manifestazione duplice verrà espressa nella manifestazione eterna dei miei due opposti.

 
 

 
Il dio Horus sostiene che finalmente la sua manifestazione duplice (Heru-ra-ha) verrà espressa nella manifestazione eterna dei suoi due opposti (Ra-Hoor-Khuit e Hoor-paar-Kraat).

 

 
 
11.
 

La Fine è giunta ora ad una Parola.

 
 

 
Il dio Horus dichiara che la fine del suo messaggio è giunta adesso ad una Parola, cioè è giunta alla parola – ALAMAR – del passo successivo.

 

 
 
12.
 

Lascia AL ai Thelemiti, acquisisci AM per i Fedeli d’Amore ed esprimi in silenzio la nuova Legge. AR.

 
 

 
Il dio Horus mi esorta a lasciare AL (Dio, il Potente) ai Thelemiti, ad acquisire AM (Forza nel senso dell’Amore) per i Fedeli d’Amore (Agapeici) e ad esprimere in silenzio la nuova Legge. Quindi il Dio pronuncia la parola della nuova Legge: “AR”. Questa parola significa “Luce” ed è la parola degli Argoniani.

 

 
       
       
    Copyright    by Orion    
       
 
   
   Torna su